martin
      mostre
      progetti pubblici
      artist in residence
      martined
      artisti
      contatti
      stampa

      English version

cerca

    > mostre
2017 / 2016 / 2015 / 2014 / 2013 / 2012 / 2011 / 2010 / 2009 / 2008 / 2007 / 2006 / 2005 / 2004 / 2003 / 2002 / 2001



   "IDENTITY"

"IDENTITY"
13 Ottobre 25 Novembre 2007
Nave, Parco Culturale Le Serre
Via T. Lanza 31, Grugliasco (TO) - Italy
a cura di Patrizia Bottallo


Conferenza Stampa giovedì 11 ottobre ore 11.00 presso il Circolo dei Lettori, via Bogino 9 Torino, Ospiti: prof. F. Remotti, prof. G. Vattimo
Inaugurazione sabato 13 ottobre dalle ore 18.00, Nave, parco culturale Le Serre, Via T. Lanza 31, Grugliasco
Orari: venerdì h 15,30 – 19,00 sabato e domenica h 10,00 - 13,00 h 15,00 - 20,00
IDentità

L’identità non possiede la solidità materica di un oggetto conosciuto.
Non è possibile ricondurla ad un’immagine univoca, ad una sembianza definita e definitiva.
L’identità sfugge, impalpabile, a ogni giudizio che la vuole in prigione.
Provenienti da diversi Paesi del mondo, sollecitati ad indagare sul tema dell’identità ed utilizzando le tecniche che prediligono, hanno risposto con forme, colori, immagini, suoni, materiali e texture, intendendo l’identità sia sotto il profilo soggettivo che collettivo.
L’identità è espressa nei dettagli e nelle texture cromatiche nelle grandi tele di Ann-Caroline Breig, metafore immaginifiche di luoghi reali e della coscienza, ricche di geometrie silenziose ed eruditi richiami.
L’identità è nei fotogrammi e negli affreschi di Valerio Berruti, piccoli gesti, uno sguardo profondo, l’ingenuità dell’adolescenza, tratti dalle sue fotografie di famiglia.
L’identità è l’energia che promana dai cavalli guerrieri di Danilo Bozzetto, pronti a difendere le sue due damigelle Laura e Anna.
L’identità è l’intensità degli sguardi degli artisti ritratti da Sarah Michael.
L’identità è un luogo d’appartenenza scovato nei segni sul pavimento di Samuel Adams, che ne ridisegnano la casa, o il percorso di un trenino giocattolo che ricrea i suoi quotidiani spostamenti londinesi in metropolitana.
L’identità è riflessa nell’intimo set di Kasper Pincis: una macchina da scrivere Olivetti su di una vecchia scrivania, mensole colme di letteratura e filosofia, pareti gremite di immagini composte da segni tipografici.
L’identità è lo spaesamento nelle video installazioni di Eloise Rowley, giostra in movimento che offusca e fa vorticare la nostra capacità percettiva.
L’identità è celata nei personaggi incappucciati dei ricercati quadri ricamati su stoffa di Kent Henricksen.
L’identità è introspezione negli autoritratti e nelle giovani fanciulle di Min Kim, composizioni sospese fra la fusione con la natura e la composizione grafica.
L’identità è la dimensione metaforica e trasognante espressa nei grandi autoritratti fotografici di Hyung Geun Park.

Scarica il comunicato dalla sezione stampa

Artisti presenti alla mostra:
Ann-Caroline Breig
Danilo Bozzetto
Eloise Rowley
Hyung Geun Park
Kasper Pincis
Kent Henricksen
Min Kim
Samuel Adams
Sarah Michael
Valerio Berruti















































© Copyright Martin 2007 - 2019